Benvenuto nel portale del Comune di Bovolone
motore di ricerca
Comune di Bovolone
telefono 045-6995111 fax 045-6995264
e-mail info@bovolone.net P.E.C. protocollo@pec.bovolone.gov.it

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

autore: Nicola Novarini    ultima modifica in data: 14/11/2017

Limitazione dei veicoli più inquinanti, delle temperature, dell'uso delle stufe e camini a legna

notizia pubblicata in data : lunedì 16 ottobre 2017

Limitazione dei veicoli più inquinanti, delle temperature, dell'uso delle stufe e camini a legna

 

 

"Smog: concentrazioni di PM10 elevatissime, in Val Padana qualità dell'aria pessima": sono di questo tipo i titoli che si leggono sui quotidiani e sui siti web dedicati, in questi giorni. La qualità dell'aria che respiriamo è talmente scadente che è ormai necessario un cambio di rotta da parte di tutti.

E' in vigore dal 15 ottobre l'ordinanza n. 175 del 13.10.2017 "Misure per il contenimento dell'inquinamento atmosferico nel periodo dal 15.10.2017 al 15.04.2018". Il Tavolo Tecnico Zonale della Provincia di Verona, sulla scorta delle indicazioni previste dal "Nuovo Accordo di programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano" ha approvato il testo di una ordinanza articolata che tende a imporre diverse limitazioni.

La novità maggiore è che le misure temporanee e omogenee si attivano al raggiungimento di uno dei livelli di allerta:
Nessuna allerta - verde: nessun superamento misurato, nella stazione di riferimento, o del valore limite giornaliero (50 microgrammi/m3) della concentrazione di PM10;
Livello di allerta 1 - arancio: attivato dopo 4 giorni consecutivi di superamento, nella stazione di riferimento, del valore limite giornaliero sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedì (giorni di controllo) sui quattro giorni antecedenti;
Livello di allerta 2 - rosso: attivato dopo 10 giorni consecutivi di superamento, nella stazione di riferimento, del valore limite giornaliero sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedì (giorni di controllo) sui dieci giorni antecedenti.
ARPAV, al raggiungimento del livello di allerta arancio o rosso, invierà ai Comuni interessati una mail informativa nelle giornate di lunedì e giovedì non festivi.

 

Il Vicesindaco ha emanato in data 13 ottobre l'ordinanza n. 175 (vedere a margine il testo completo dell'ordinanza) che in sintesi prevede:


- il divieto di circolazione dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie 8.30-12.30 e 15.00-18.00 di: autoveicoli a benzina EURO 0-1, diesel EURO 0-1-2, motoveicoli e ciclomotori EURO 0 non adibiti a servizi e trasporti pubblici;


- al raggiungimento del livello di allerta 2 - rosso, la fascia oraria diventa 8.30-18.00 e si aggiungono gli autoveicoli diesel EURO 3.
(Sono previsti ben 32 casi di deroga, alla limitazione di cui sopra, vedere il testo compelto dell'ordinanza)


- il divieto di mantere accesi i motori degli autobus ai capolinea, nella fase di carico/scarico, agli impianti semaforici con tempi di attesa lunghi, ai passaggi a livello e dei treni diesel alle soste;


- il divieto di effettuare combustioni all'aperto;


- il divieto di climatizzare cantine, box, ripostigli, garage, depositi;


- il divieto di utilizzare stufe/camini a legna (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) di classe inferiore a 3 stelle al raggiungimento del livello di allerta 1 - arancio e inferiore a 4 stelle al raggiungimento del livello di allerta 2 - rosso
(La DGRV 1908/2016 classifica i generatori di calore domestici a biomassa legnosa, tramite classi di efficienza energetica ed emissiva - vedere testo allegato)


- l'obbligo di limitare a massimi 19°C gli edifici residenziali, gli uffici, le attività ricreative, di culto e commerciali;


-l'obbligo di limitare a massimi 17°C gli edifici sportivi, industriali e artigianali;


- l'obbligo di limitare a massimi 15°C i palloni pressostatici dei campi da tennis comunali.


L'ordinanza invita poi i cittadini ad adottare comportamenti virtuosi, almeno nel periodo invernale, finalizzati a limitare le emissioni inquinanti in atmosfera. Ricordiamo per esempio l'invito a tenere chiuse le porte degli esercizi commerciali, a trasportare i bambini ad una altezza maggiore di 50 cm dal suolo, a limitare la velocità di guida in ambito urbano, a pulire le ruote dei camion in uscita dai cantieri, a utilizzare la bicicletta o i mezzi di trasporto pubblici.

 

Le sanzioni amministrative previste per le violazioni del divieto di circolazione vanno da €164,00 a €664,00. In caso di violazione delle altre disposizioni, vanno da € 25,00 a €500,00.

DocumentiAllegati
Ordinanza sindacale n. 175/2017 Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 658 Kb DGRV n. 1908/2016 - Allegato A Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 359 Kb
Calendario Eventi
<< dicembre 2017 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             
Comune di
Bovolone
indirizzo: Piazza Scipioni, 1 - 37051 Bovolone (VR)
telefono 045-6995111 fax 045-6995264
e-mail info@bovolone.net   P.E.C. protocollo@pec.bovolone.gov.it   P.Iva 00659880231
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2012